APPARECCHIARE NEL TEMPO E NELLA CULTURA



Leslie Buck, Anthora, tazze da passeggio in carta, 1963

In alto: Audrey Hepburn in una scena del film “Colazione da Tiffany”, 1961

Il consumo di cibo e di bevande per strada consente di mangiare in maniera più informale, più rapida e meno costosa e, per tale motivo, questa forma di alimentazione di antica tradizione riscuote grande successo anche ai giorni nostri. A partire dalle grandi città, l’industria alimentare si è ben presto orientata a proporre ai consumatori pietanze e bibite da asporto.
Anche il packaging, la modalità di imballare e agevolare il consumo all’aperto, si è fortemente sviluppato e ha avuto in Leslie Buck uno dei suoi primi rappresentanti. Inventore della cup da passeggio, uno dei simboli di New York, Buck, in veste di direttore delle vendite della Sherri Cup Company di Kensington (Usa), creò il bicchiere di carta per i caffè da asporto Anthora, contenitore dotato anche del coperchio di plastica per mantenere calda la bevanda.
Dagli anni sessanta del Novecento in poi il bicchiere da passeggio è diventato un’icona pop, simbolo democratico che accomuna l’alto dirigente e la segretaria.