APPARECCHIARE NEL TEMPO E NELLA CULTURA

Tea & Coffee Piazza

In collaborazione con Officina Alessi, Alessandro Mendini lanciò nel 1979 l’idea di offrire ad “architetti puri” l’occasione di elaborare e proporre metodi, forme e tipologie sperimentali su un oggetto di design. Il progetto Tea & Coffee Piazza riprendeva e sviluppava due temi importanti: il concetto di multiplo d’arte e il coinvolgimento di architetti internazionali nella ricerca sul design.
Il servizio da tè e caffè, considerato una tipologia di prodotto stabile e inalterata nel tempo, venne scelto come oggetto di studio e agli undici architetti invitati venne chiesto di realizzare il set pensando di definire un “paesaggio casalingo”, una sorta di piazza.
Da Tea & Coffee Piazza nacquero undici set in argento che vennero prodotti in un’edizione limitata di 99 esemplari ciascuno. La collezione fu esposta al pubblico per la prima volta nel 1983 in una mostra allestita da Hans Hollein nella ex chiesa di San Carpoforo a Milano (Centro Internazionale di Brera a Milano) e presso la Max Protetch Gallery di New York.



Michael Graves per Alessi, Servizio di tè e caffè per il progetto Tea & Coffee Piazza, 1979

Aldo Rossi, Disegni dedicati a La conica e La cupola, 1987 circa

In alto: Richard Sapper per Alessi, Caffettiera espresso 9090, 1979

Con l’affermarsi del design d’autore nacquero le prime caffettiere dotate di qualità formali elevate, tali da essere utilizzate in cucina ma anche portate direttamente in tavola. Prodotto di eccellenza nel campo delle caffettiere d’autore è la 9090 ideata da Richard Sapper per Alessi nel 1979. Per questo nuovo oggetto, Sapper approfondì e studiò in particolare gli aspetti della sicurezza, della maneggevolezza e della durabilità. Ancora oggi in produzione, la caffettiera 9090, in acciaio inox 18/10 lucido all’esterno e satinato all’interno, ha una innovativa chiusura a scatto che consente il serraggio del corpo superiore alla caldaia senza sforzi e con un solo semplice movimento. Riconosciuto pregio della 9090 è anche la forma elegante che rende la caffettiera un oggetto “anfibio”, utilizzabile in cucina e in tavola.
Nate a seguito del progetto Tea & Coffee Piazza, occasione di riflessione da parte degli architetti su un tema di design quale il set da caffè e tè, “La conica” (1984) e “La cupola” (1987) sono due caffettiere di Aldo Rossi entrate nel giro di pochi anni nella produzione Alessi. Se “La conica” è in acciaio inossidabile con spesso fondo in rame, “La cupola” si distingue per l’utilizzo dell’alluminio fuso che ha consentito di abbassarne di molto il prezzo di produzione e dunque di vendita: “La cupola” è la risposta di Rossi alla classica moka e il tentativo di concretizzare il suo sogno della caffettiera per tutti.

<